CAMBIARE, per crescere al meglio Noi stessi

L’ansia

L’ansia è uno dei problemi più diffusi al giorno d’oggi e motivo spesso di consultazione di uno psicoterapeuta o psicologo. Possiamo distinguere diversi tipi di ansia poiché fino ad un certo livello di attivazione l’ansia è un emozione normale che sostiene l’attività delle persone per ottenere buone prestazioni.

Sigmund Freud ha evidenziato la natura protettiva di questa emozione: si tratta infatti di un segnale di allarme (angoscia-segnale) per evitare l’esposizione a pericoli ben maggiori che potrebbero compromettere la solidità e l’integrità dell’Io. Gli esempi potrebbe essere innumerevoli..( parlare in pubblico, prestazioni lavorative o scolastiche, eventi di vita..) poiché ogni persona ha la propria storia e il proprio modo di vivere e organizzare l’esperienza. Se il modo di vivere e affrontare diverse situazioni viene avvertito come potenzialmente pericoloso possono scatenarsi vissuti di ansia legati al timore di trasgredire (conscio o inconscio) i propri principi morali o i propri standard di vita; al timore di perdere la persona emotivamente importante; al timore di perdere il senso di sé.

Come si manifesta?

Ci sono diverse modalità attraverso cui l’ansia si può manifestare sia attraverso segnali corporei (somatizzazioni,disturbi digestivi, tachicardia, vertigini, insonnia, sensazione di svenimento..) sia attraverso la limitazione ad affrontare alcune attività di vita quotidiana ( per es. “uso di mezzi di trasporto, frequentazione di luoghi affollati, affrontare esami universitari…). Una forma intensa e improvvisa di stati di ansietà può sfociare nel cosiddetto Disturbo da Attacchi di Panico ( cfr “Attacco di panico”)

Trattamento

La psicoterapia è il trattamento elettivo e evidence-based ( cioè comprovato dalla letteratura scientifica) per affrontare un problema di ansia. Le persone ansiose hanno bisogno di sicurezza  e di  rassicurazione poiché nella loro esperienza non hanno ricevuto la protezione necessaria per far fronte ad eventi di vita emotivamente significativi. La psicoterapia consiste nell’individuare le situazioni scatenanti, i vissuti ed esse collegate per gestirli, elaborarli, ri-significarli e dargli parola. Il compito di terapeuta e  paziente insieme consiste nel riconoscere le origini inconsce dell’ansia, la funzione adattiva di certi modelli operativi in alcuni contesti di vita passati e non più attuali, per  vivere nel presente attraverso nuove e più contestuali modalità di relazione che pongano le emozioni al centro della nostra vita.

Un’integrazione tra farmacoterapia e psicoterapia risulta essere in alcune situazioni, prevalentemente di acuzie, il  trattamento più efficace per affrontare lo stato ansioso. Ciò nonostante se l’ansia è vista come un problema che deve essere cancellato con l’uso di psicofarmaci la mente umana potrebbe soffrire una perdita sostanziale. Il farmaco infatti agisce sul sintomo senza garantire la cura e la guarigione.