CAMBIARE, per crescere al meglio Noi stessi

  • Studio di psicologia e psicoterapia

La psicoterapia

La psicoterapia è un intervento specialistico, proposto per rispondere ai bisogni di salute delle persone in contesti individuali, di coppia, di famiglia o di gruppo, a seconda delle esigenze e del tipo di disagio. Il termine “psicoterapia” viene dal greco psychè “anima” e theraphéia “cura”, dunque: cura dell’anima, sostegno al benessere della persona e delle sue relazioni.

Durante l’intervento psicoterapico, ci si prende cura della salute psicologica ed esistenziale della persona, attraverso un progetto di pratica clinica condiviso tra terapeuta e paziente. La pratica clinica è una possibilità per osservare sotto nuova luce il mondo che ci circonda, utile a chi desidera indossare occhiali nuovi con cui guardare a se stessi ed agli altri.

Come iniziare un percorso di psicoterapia?

Non si può prescindere dal fatto che la psicoterapia sia anzitutto un rapporto umano, pertanto bisognerebbe sentirsi a proprio agio, avere la sensazione che il terapeuta comunichi un interesse autentico per il paziente.

Indipendentemente dalla scuola di appartenenza, uno psicoterapeuta può essere di aiuto solo se oltre alla conoscenza delle tecniche d’intervento ha la capacità di entrare in sintonia con il suo interlocutore e di stabilire con lui un rapporto positivo. Inoltre, all’interno di un cammino “a due”, la motivazione al cambiamento e il desiderio di ascoltarsi della persona costituiscono elementi importanti per un buon avvio del percorso.

Cosa comporta l’inizio di una psicoterapia?

Flessibilità nell’adattare il trattamento alle particolari caratteristiche del paziente è requisito essenziale di qualsiasi percorso di cura, di breve o lunga durata.

Un buon psicoterapeuta non utilizza uno schema rigido e sempre uguale di trattamento per tutti i suoi pazienti, anche se esistono protocolli standard validati scientificamente per il trattamento di particolari disturbi. Tali protocolli infatti devono essere adattati alle particolari caratteristiche del paziente altrimenti rischiano di non essere completamente efficaci. Ogni percorso di cura sarà personalizzato, unico e “su misura”, volto al benessere di quella persona, nel rispetto dei tempi e dei modi condivisi nella relazione terapeutica.

La mia privacy sarà rispettata?

In stretta conformità alla deontologia professionale, nello studio di psicoterapia, ciascuna persona sin dal primo colloquio e per tutto il decorso della psicoterapia, godrà della massima tutela della sua privacy e riservatezza. L’instaurazione di un vero reciproco legame di fiducia è, infatti, un primo e importante passo verso il ritrovato benessere della persona che si rivolge a noi. Anche per questo motivo, tutto ciò che verrà riferito spontaneamente sarà utilizzato al solo scopo di migliorarne la condizione e favorire il benessere del paziente con cui lavoriamo.

Con quale frequenza si svolgeranno le sedute e per quanto tempo?

Nel setting analitico, il terapeuta concorda con il paziente le modalità della relazione: durata delle sedute, numero di incontri settimanali previsti, durata indicativa dell’intera terapia, orari in cui può eventualmente essere reperito al telefono…

Quanto costa?

L’Ordine professionale stabilisce un tariffario minimo e di massima entro il quale il terapeuta può stabilire il proprio onorario. Il terapeuta ha l’obbligo di rilasciare la ricevuta fiscale per la propria prestazione. Il paziente può ottenere così il rimborso dalla propria Assicurazione, se ne ha una, e comunque la detrazione fiscale nella misura del 19%. E’ opportuno anche accordarsi fin dall’inizio su come regolarsi in caso di appuntamenti mancati.

Le tariffe applicate dal nostro studio di psicoterapia Caletti-Proserpio, in linea con il tariffario suggerito dall’ordine professionale, garantiscono un costo sostenibile, adeguato al percorso di cura.

Come capire i miei miglioramenti?

Spesso si tende a concepire il cambiamento come qualcosa di concreto, immediato e privo di sforzi. La psicoterapia è, diversamente, un cammino volto al benessere, che funziona dentro di noi in maniera costante anche se non ce ne accorgiamo da subito.

Un buon psicoterapeuta è ben attento poi a verificare la presenza di cambiamenti e miglioramenti nel paziente durante il corso della terapia, anche nella fasi di apparente stallo, e li condivide con lui.